Una delle cose che è cambiata in Belka negli ultimi due anni è dove lavoriamo. Quando abbiamo iniziato, sei anni fa, le cose erano diverse.

L'ufficio era il punto centrale del nostro lavoro. Oggi il team è distribuito. Proprio per questo il Belka Retreat annuale è diventato il momento perfetto per riconnetterci, ricaricare le energie e stare insieme.

Proprio in questo Retreat abbiamo introdotto la prima persona che lavorerà completamente da remoto.

Che cos'è il Belka Retreat?

Il Belka Retreat è il nostro momento annuale, aperto a tutta l'azienda, dove tutto il team viaggia verso mete sconosciute e spende qualche giorno insieme. I giorni e le settimane a ridosso dell'evento sono sempre molto carichi!

Tradizione vuole che il posto dove andiamo sia una sorpresa. Un po' perché ci piacciono le sorprese, un po' perché ci piace mantenere un sintomatico mistero sull'iniziativa. Rende un po' complicato preparare le valigie ma ne vale la pena.

La squadra al completo!

Immersi nella natura

Quest'anno siamo stati a Ossana in Val di Sole. La valle Trentina, che è conosciuta soprattutto per i paesaggi da sogno, ci ha ospitati per tutta la durata del Retreat.

È il posto perfetto perché mescola attività outdoor, ottimi alberghi e una natura rigogliosa.

Abbiamo scelto di stare vicino al nostro HQ a Trento perché la logistica dei viaggi, a causa delle restrizioni sanitarie, è complicata in questo periodo. L'edizione precedente è stata a Seefeld, in Austria.

Come fare il Retreat perfetto

Staccare la spina 🔌

La prima cosa di cui volevamo essere sicuri era che tutto il team avesse davvero il tempo di staccare davvero la spina. Abbiamo avvisato i clienti e abbiamo messo in pausa tutti i progetti. Niente pc!

Solo il team e qualche giorno per rilassarci e ripensare Belka.

Giocare all'aria aperta 🤾

Abbiamo scelto delle attività all'aperto per stare assieme e esplorare il mondo fisico. Sembra che il metaverso sia di moda, ma preferiamo cosi.

Durante tutta la mattina del primo giorno il team di Ursus Adventures ci ha ospitati per una sessione di Orienteering. Ci siamo divisi in quattro squadre e abbiamo esplorato i dintorni del comune di Ossana.

Max che cerca di spiegare le differenze tra il simbolo del sasso grande e il sasso piccolo
Non ci siamo quasi mai persi

Il centro di Ursus Adventures è ottimo anche per le grigliate (con opzioni anche vegane) e per delle sessioni di pallavolo. Consigliati!

Make it special: il Retreat di quest'anno aveva un Cappellino Snapback a tema

Prendersi cura di Belka, with a little help from my friends

Non si tratta solo di divertimento, ma anche di un momento di retrospettiva e di connessione tra tutte le persone del team.

Come l'abbiamo fatto? Susan Bridi ha preparato delle attività per guidarci nel descrivere che cos'è Belka oggi. Abbiamo indagato sui Valori che ci tengono assieme come team e sul Processo che utilizziamo nei progetti.

Per esempio Caterina, dell'amministrazione, ha finalmente scoperto come funziona un progetto di sviluppo di Belka nel dettaglio!

Tutte le informazioni che abbiamo raccolto ci stanno già aiutando come guida nel lavoro sui progetti, nella riorganizzazione del team e nella comprensione dei bisogni di tutti.

Pro tip: farsi aiutare in questo tipo di attività è molto utile. La capacità di vedersi "da fuori" funziona meglio — per l'appunto — da fuori.

L'attività di clustering sui valori
Luca e Samuel presentano al team come funziona un progetto.
Spoiler alert: è meno semplice del previsto.

Facendo il punto su quest'anno le cose che sono piaciute di più al team sono state:

  1. I giorni di stop in mezzo alla natura 🌿
  2. L'attività di Orienteering 🗺
  3. Le attività con Susan Bridi sul funzionamento di Belka 🗣

Una menzione d'onore a What do you Meme e Exploding Kittens che ci hanno tenuti svegli fino a notte fonda.

Un grazie a tutte le persone del team che mi hanno aiutato nell'organizzazione, in particolare al team amministrazione che mantiene la segretezza sulle attività fino all'ultimo.

Pronti per il prossimo retreat!

‍