Le 5 cose più importanti che ho imparato progettando i questionari di PubliCo, la piattaforma progettata e sviluppata con Giovanni Spitale per l’Università di Zurigo e l’OMS.

Ti interessa la UI?
Ecco il link di questo shot! Pubblichiamo shot, ma anche Figma file gratuiti!

Contesto

PubliCo è una piattaforma che aiuta i cittadini e le istituzioni in situazioni di emergenza, come l'attuale pandemia, attraverso un questionario. Come?

🧑🏻 👱🏻 🧑🏻  Il cittadino viene bombardato di informazioni dai media?Riceve delle informazioni cucite su misura, basate sulle sue conoscenze e sentimenti.

👩🏻 👨🏻 🏛️ Le istituzioni sono di distanti dal cittadino?
Ricevono i pensieri delle persone, quanto bene conoscono la situazione, cosa li rende preoccupati e arrabbiati, elaborati scientificamente dai ricercatori.

E non bastava usare un qualsiasi questionario?

Beh sì, solitamente si usa un qualsiasi questionario! Sembra uno strumento banale perché ce ne sono mille online, ma...

Sono fatti davvero bene?
Sono davvero accessibili?
Ti invogliano ad arrivare in fondo?
Ti trasmettono un sentimento autorevole e istituzionale?

Le 5 cose più importanti che ho imparato

1️⃣ Cura l’accessibilità

Prima di tutto, applica le nozioni di base: assicuriamoci che ogni testo abbia dimensioni più che sufficienti, assicuriamoci che ci sia sempre un ottimo contrasto, che la touch area sia sempre adeguata.

Ma possiamo andare anche oltre, guarda i controlli (in questo caso le checkbox!)

Abbiamo usato un design a box.Le evidenzia al meglio e aumenta l’impressione che siano cliccabili.Quando selezionate, non cambia solo il radiobutton: tutto il box inverte i colori per avere il massimo contrasto possibile!

2️⃣  Cura il carico informativo...

I questionari sono spesso lunghi e difficili.

Aiuta la concentrazione: una domanda alla volta.

Così, hai un solo—semplice—task per volta.

Questo aiuta ad alleggerire il carico cognitivo.

3️⃣ ...e l’interazione

Minimizza lo sforzo che chiedi al tuo pubblico!

Manda alla domanda successiva automaticamente, senza dover scorrere una lista infinita!L’interazione si riduce, si arriva in fondo... un tap alla volta.

Tap, tap, tap...

4️⃣ Cura la UI, cucila su misura

Magari la UI non fa il monaco, ma lo prenderesti sul serio un monaco in pantaloncini e felpa?

Publico vuole essere rassicurante, affidabile, istituzionale, e così abbiamo progettato il suo look. Nota i colori, il font semplice e familiare, gli angoli quasi quadrati...

E la tua soluzione che cosa vuole trasmettere? Vestila di conseguenza

5️⃣ Cura i contenuti, conversa con gli utenti

Proponi frasi da completare naturalmente.

Scansa locuzioni pertinenti un aulico e cervellotico lessico. (no, davvero, parli così a tua madre?)

Non scrivere:

”Perfavore, indichi quanto si sente preoccupato in relazione alla corrente situazione emergenziale pandemica ... Molto”

Scrivi invece:

”La pandemia mi fa sentire ... molto preoccupato”

⭐ Ma soprattutto:

Queste sono le soluzioni a cui sono arrivato io, ma non è questa quella più importante:

➡️  Non dare mai nulla per scontato ⬅️

Se una cosa “l’abbiamo sempre fatta così” non significa che tu non possa farla meglio!

La regola d’oro del designer—Ask more questions—non parla solo del fuori e degli altri, ma anche di te.